Wall Street limita la discesa grazie ai bancari

(Teleborsa) – Prosegue poco mossa la borsa di Wall Street in una giornata ricca di dati macroeconomici rilevanti.

Prima dell’avvio del mercato è stato diffuso un aggiornamento sulle vendite al dettaglio, cresciute meno del previsto, e sui prezzi all’importazione che hanno registrato il calo mensile maggiore in due anni e mezzo. Cresce oltre attese, invece, la fiducia dei consumatori, misurata dall’Università del Michigan.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones mostra una variazione pari a -0,16%; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza lo S&P-500, che si posiziona a 2.900,5 punti. Poco sotto la parità anche il Nasdaq 100 (-0,33%), come l’S&P 100 (-0,2%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 il comparto finanziario. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti telecomunicazioni (-0,84%), beni di consumo secondari (-0,59%) e utilities (-0,55%).

Al top tra i giganti di Wall Street, United Technologies (+1,10%), Boeing (+1,08%), American Express (+0,97%) e Travelers Company (+0,67%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Walt Disney, che ottiene -1,59%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Qurate Retail (+2,84%), Align Technology (+2,70%), Adobe Systems (+2,41%) e Shire (+2,37%).

Wall Street limita la discesa grazie ai bancari