Wall Street incolore. Cresce l’attesa per la Fed

(Teleborsa) – Si conferma cauta la borsa americana, con gli investitori in attesa della riunione di politica monetaria della Fed, che domani annuncerà le proprie decisioni sui tassi d’interesse. Le attese sono per uno status quo sul costo del denaro con i riflettori che si accenderanno sui commenti relativi all’andamento dell’economia a stelle e strisce.

Intanto giovedì la BCE ha varato maxi misure a sostegno dell’economia della zona euro, mettendo il turbo ai mercati finanziari solo venerdì, con Wall Street che ha registrato la migliore seduta dell’anno. Si tratta della quarta chiusura settimanale al rialzo consecutiva per la borsa americana.

Sullo sfondo restano le tensioni geopolitiche, con gli attacchi terroristici in Turchia e Costa d’Avorio e la corsa alle presidenziali USA.

Vuota l’agenda macroeconomica odierna.

Wall Street continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,11% sul Dow Jones; sulla stessa linea, l’indice S&P-500, che continua la seduta a 2.019 punti. Sui livelli della vigilia il Nasdaq 100 (+0,1%), come l’S&P 100 (-0,1%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i peggiori della lista dell’S&P 500, i Materiali (-0,60%), Energia (-0,50%) e Finanziari (-0,47%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Boeing (+1,40%), McDonald’s (+0,97%), Walt Disney (+0,90%) e Nike (+0,85%).

Male Pfizer, che continua la seduta con -1,05%, seguita da Procter & Gamble, che accusa un calo dell’1%.

Sul Nyse brilla Starwood Hotels +7,79%, dopo la proposta dei cinesi di Anbang che intralcia la maxi-fusione con Marriot.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street incolore. Cresce l’attesa per la Fed