Wall Street inabissata dalla Brexit

(Teleborsa) – Wall Street continua seduta inabissata sotto un mare di vendite, con il Dow Jones (-2,87%), che ha toccato 17.494 punti; sulla stessa linea, viene venduto parecchio l’indice S&P-500, che continua la seduta a 2.048 punti. In netto peggioramento il Nasdaq 100 (-3,64%).

In questa giornata nera per l’Unione Europea che ha perso la Gran Bretagna dai paesi membri, il nervosismo è palpabile sui mercati.

In Europa la giornata e delle borse è stata drammatica e i venti di Brexit  sono arrivati fin dall’altra parte dell’oceano.

Una situazione preannunciata dai future USA che fin dalle prime ore in cui si è avuto il responso di Brexit hanno subito notevoli perdite.

L’Euro / Dollaro USA, lascia sul parterre il 2,21%. Forte rialzo per l’oro, che segna un guadagno del 4,82%. 
Performance infelice anche per la Sterlina inglese contro il Dollaro USA .

Dal fronte macro, crollo degli ordini dei beni durevoli di maggio, anche il dato sulla fiducia dei consumatori redatto dall’Università del Michigan è stato deludente.

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per il comparto Utilities.

Tra i peggiori della lista dell’S&P 500, in maggior calo i comparti Finanziari (-4,80%), Materiali (-3,89%) e Information Technology (-3,68%).

Tutte le Blue Chip del Dow Jones perdono terreno a Wall Street.

Le peggiori performance si registrano su Goldman Sachs, che ottiene -6,32%.

Tonfo di Caterpillar, che mostra una caduta del 5,98%.

Lettera su JP Morgan, che registra un importante calo del 5,97%.

In apnea Boeing, che arretra del 4,95%.

Wall Street inabissata dalla Brexit