Wall Street in stand-by in attesa della Fed

(Teleborsa) – Nessuna variazione significativa per il listino USA, con il Dow Jones che si attesta sui valori della vigilia a 22.386,09 punti. Resta piatto l’S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.507,28 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,3%); senza direzione lo S&P 100 (+0,05%).

Gli operatori restano in attesa delle decisioni della Fed. Si scommette su un ritiro graduale dal piano di stimoli monetari, mentre i tassi dovrebbero rimanere fermi nonostante l’inflazione sia andata vicina all’obiettivo della Fed.

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti Energia (+0,70%), Industriale (+0,58%) e Telecomunicazioni (+0,49%). In fondo alla classifica, Information Technology, con un -0,54%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Du Pont de Nemours (+1,63%), Pfizer (+1,55%), McDonald’s (+1,22%) e Boeing (+1,19%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Apple, -1,90%, a causa dei problemi di connettività della sua nuova serie di Apple Watch. Calo deciso per 3M, che segna un -1,76%. Sotto pressione Johnson & Johnson, con un forte ribasso dell’1,56%. Fiacca Intel, che mostra un piccolo decremento dello 0,68%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Fastenal (+2,15%), Liberty Interactive (+2,05%), American Airlines (+1,98%) e Viacom (+1,88%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Western Digital, che continua la seduta con un -4,77%. Seduta drammatica per Skyworks Solutions, che crolla del 4,37%. Sensibili perdite per Adobe Systems, in calo del 3,96% dopo i conti. In apnea Avago Technologies, che arretra del 3,52%.

Wall Street in stand-by in attesa della Fed
Wall Street in stand-by in attesa della Fed