Wall Street in stand-by all’esordio

(Teleborsa) – Wall Street apre le contrattazioni a cavallo della parità, a dispetto dei segnali più pessimistici arrivati dai Future USA. Il listino americano sconta però molta prudenza sulla scia della guerra commerciale USA-Cina. L’indice Dow Jones si attesta sui valori della vigilia a 24.823,17 punti; sulla stessa linea lo S&P-500, che rimane a 2.751,86 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,17%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti materiali (+0,72%), sanitario (+0,51%) e energia (+0,48%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto telecomunicazioni, che riporta una flessione di -1,31%.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Intel (+1,21%), Visa (+0,71%), Apple (+0,61%) e Verizon Communication (+0,61%).

La peggiore è Dowdupont, che segna un -2,12%.

Dimessa Exxon Mobil, che resta incollata sui livelli della vigilia.

Vendite su Chevron, che soffre un calo dell’1,27%.

Male Boeing, che registra un ribasso dell’1,13%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in stand-by all’esordio