Wall Street in stand-by

(Teleborsa) – Nessuna variazione significativa per il listino USA, con il Dow Jones che si attesta sui valori della vigilia a 33.946 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza l’S&P-500 (New York), che si posiziona a 4.251 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Sui livelli della vigilia il Nasdaq 100 (+0,1%); sulla stessa linea, consolida i livelli della vigilia l’S&P 100 (+0,07%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti beni di consumo secondari (+0,64%) e finanziario (+0,60%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto utilities, che riporta una flessione di -0,91%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, American Express (+1,37%), Goldman Sachs (+1,26%), JP Morgan (+0,84%) e Caterpillar (+0,71%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Honeywell International, che prosegue le contrattazioni a -5,18%.

Spicca la prestazione negativa di Cisco Systems, che scende dell’1,11%.

Piccola perdita per Intel, che scambia con un -0,88%.

Tentenna Amgen, che cede lo 0,81%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Tesla Motors (+4,64%), Bed Bath & Beyond (+2,79%), Western Digital (+2,61%) e Micron Technology (+2,47%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Moderna, che prosegue le contrattazioni a -5,42%.

Pesante Henry Schein, che segna una discesa di ben -2,47 punti percentuali.

Check Point Software Technologies scende dell’1,97%.

Calo deciso per Activision Blizzard, che segna un -1,72%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in stand-by