Wall Street in rosso sul finale

(Teleborsa) – Cambio di rotta sul finale per la borsa di Wall Street. Gli indici statunitensi, dopo un avvio in cauto rialzo, hanno concluso la seduta in rosso in un clima pre-festivo. Oggi la borsa statunitense ha chiuso le contrattazioni in anticipo rispetto al consueto orario, poiché domani, 4 luglio, si celebra il Giorno dell’Indipendenza.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones scambia con un calo dello 0,46%; sulla stessa linea, in lieve calo lo S&P-500, che continua la giornata sotto la parità a 2.714,38 punti. In denaro il Nasdaq 100 (+0,81%); poco sotto la parità lo S&P 100 (-0,6%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti Telecomunicazioni (+1,23%) e Energia (+0,80%). Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Information Technology (-1,36%), Finanziario (-1,01%) e Beni di consumo secondari (-0,56%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Johnson & Johnson (+1,01%), Coca Cola (+0,75%), Verizon Communication (+0,69%) e Exxon Mobil (+0,66%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Nike, che prosegue le contrattazioni a -2,65%.

Seduta negativa per Apple, che mostra una perdita dell’1,77%.

Resistente Caterpillar, che segna un piccolo aumento dello 0,43%.

Sotto pressione Intel, che accusa un calo dell’1,45%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Express Scripts (+2,46%), Charter Communications (+1,91%), Liberty Global (+1,77%) e Liberty Global (+1,76%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Tesla Motors, che ottiene -7,23%.

Sessione nera per Micron Technology, che lascia sul tappeto una perdita del 5,54%.

In caduta libera Lam Research, che affonda del 3,44%.

Pesante Maxim, che segna una discesa di ben -2,33 punti percentuali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in rosso sul finale