Wall Street in ribasso. Male i titoli tech ed energetici

(Teleborsa) – Prevale la cautela a Wall Street, con il Dow Jones che continua la seduta con un leggero calo dello 0,61%; sulla stessa linea, si muove al ribasso l’S&P-500, che perde lo 0,62%, scambiando a 4.185 punti. Sotto la parità il Nasdaq 100, che mostra un calo dello 0,50%; con analoga direzione, leggermente negativo l’S&P 100 (-0,51%). Gli indici sono scesi dai massimi storici mentre gli operatori pesano le trimestrali uscite in questi giorni. Intanto, i dati economici mostrano potenziali pressioni sull’inflazione.

Nell’S&P 500, buona la performance del comparto beni di consumo secondari. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti energia (-1,90%), informatica (-1,12%) e materiali (-0,94%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Amgen (+2,16%) e Merck (+1,32%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Chevron, che prosegue le contrattazioni a -2,98%.

Crolla DOW, con una flessione del 2,31%.

In rosso IBM, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,97%.

Spicca la prestazione negativa di Cisco Systems, che scende dell’1,69%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Tesla Motors (+4,85%), Moderna (+3,83%), Stericycle (+3,54%) e Vertex Pharmaceuticals (+3,07%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Seagate Technology, che prosegue le contrattazioni a -4,00%.

Vendite a piene mani su Nxp Semiconductors N V, che soffre un decremento del 3,95%.

Pessima performance per KLA-Tencor, che registra un ribasso del 3,02%.

Sessione nera per Citrix Systems, che lascia sul tappeto una perdita del 3,00%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in ribasso. Male i titoli tech ed energetici