Wall Street in rialzo dopo Powell

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street taglia il traguardo di metà seduta in rialzo con gli investitori che guardano con più ottimismo all’emergenza Coronavirus, con un contagio che sembra rallentare il passo. A fare da assist agli scambi contribuisce anche l’intervento del presidente della Fed Jerome Powell al Congresso che, proprio in merito al virus cinese, ha rassicurato sulla tenuta degli USA.

Povera l’agenda sul fronte macroeconomico, mentre sul versante societario vola di oltre 70 punti percentuali il titolo Sprint dopo che un giudice federale ha autorizzato le nozze con T-Mobile.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta a 29.318,18 punti, mentre, al contrario, lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,42%, portandosi a 3.366,21 punti. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,51%); pressoché invariato lo S&P 100 (+0,2%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori beni di consumo secondari (+1,16%), materiali (+1,12%) e energia (+0,86%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, DOW (+2,02%), Caterpillar (+1,83%), Intel (+1,48%) e 3M (+1,32%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Verizon Communication, che prosegue le contrattazioni a -2,20%.

Sotto pressione Procter & Gamble, con un forte ribasso dell’1,58%.

Soffre Walt Disney, che evidenzia una perdita dell’1,14%.

Preda dei venditori Microsoft, con un decremento dell’1,01%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, SBA Communications (+7,46%), Dish Network (+7,08%), Liberty Global (+5,85%) e Liberty Global (+5,67%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Biogen, che prosegue le contrattazioni a -2,53%.

In caduta libera Facebook, che affonda del 2,01%.

Si concentrano le vendite su Gilead Sciences, che soffre un calo dell’1,86%.

Vendite su Fiserv, che registra un ribasso dell’1,64%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in rialzo dopo Powell