Wall Street in pausa di riflessione dopo i recenti record

(Teleborsa) – Wall Street si conferma in rosso a metà seduta dopo aver toccato nuovi record che hanno portato il Dow sopra la soglia psicologica dei 23 mila punti.

A prevalere sono oggi i timori per una correzione in un clima poco favorevole anche in scia alle tensioni politiche in Spagna, i deludenti dati sul PIL della Cina e l’anniversario del cosiddetto “Black monday”.

Nel 1987 si verificò il maggior crollo giornaliero della storia della finanza statunitense, con il Dow Jones che arrivò a perdere 508 punti in una sola sessione (pari al 23% del proprio valore). L’S&P500 arretrò invece del 20% con inevitabili ripercussioni sul resto dei mercati globali.

Di scarso aiuto la macroeconomia nonostante il Philly Fed sia salito ai massimi di cinque mesi e i sussidi alla disoccupazione siano scesi su livelli che non si vedevano dal marzo del 1973. Il superindice dell’economia ha invece registrato una inattesa frenata. 

Di scarso aiuto anche il Beige Book che si è limitato a dipingere un’economia in crescita tra i modesto e il moderato, senza fornire anticipazioni sulle prossime mosse di politica monetaria della Federal Reserve.

Sempre in focus le trimestrali, che stanno confermando comunque un generale stato di salute della corporate America. La partita si sta giocando piuttosto sugli outlook: i target migliori delle attese annunciati ieri sera da Adobe hanno portato il titolo del produttore di software su nuovi massimi di sempre, mentre eBay sta perdendo terreno proprio a causa di forecast giudicati deboli e nonostante la crescita oltre le attese di utili e ricavi.

In questo momento il Dow Jones lima lo 0,13% come l’S&P-500, mentre il Nasdaq 100 arretra dello 0,58%.

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per le Telecomunicazioni grazie a Verizon, tra le migliori blue-chip di Wall Street dopo i conti superiori al consensus. 

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Apple su nuovi rumors relativi alla debole domanda di iPhone.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in pausa di riflessione dopo i recenti record