Wall Street in frazionale ribasso

(Teleborsa) – Prevale la cautela a Wall Street in una giornata priva di dati macro rilevanti, con il Dow Jones che continua la seduta con un leggero calo dello 0,59%, mentre, al contrario, si muove intorno alla parità l’S&P-500, attestandosi a 2.782,23 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,39%); consolida i livelli della vigilia l’S&P 100 (-0,13%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. In fondo alla classifica, Industriale (-1,20%), Sanitario (-0,50%) e Materiali (-0,42%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Goldman Sachs (+1,28%) sull’annuncio delle dimissioni di Schwartz dalla carica di presidente, General Electric (+0,90%), Apple (+0,81%) che secondo rumors avrebbe acquisito Texture ed Exxon Mobil (+0,76%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Boeing, che prosegue le contrattazioni con un -2,67%. Vendite a piene mani su Caterpillar, che soffre un decremento del 2,58%. Vendite su Intel, che registra un ribasso dell’1,74%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Micron Technology (+10,07%), Tesla Motors (+4,94%), Charter Communications (+3,77%) e Broadcom (+3,27%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Netflix, che continua la seduta con un -3,59%. Pessima performance per Express Scripts, che registra un ribasso del 2,53%. Sessione nera per Biogen, che lascia sul tappeto una perdita del 2,24%.

Wall Street in frazionale ribasso