Wall Street in frazionale ribasso

(Teleborsa) – La borsa americana continua gli scambi sottotono il giorno dopo che il dato sull’inflazione USA di maggio, ha mostrato una cresciuta dei prezzi al ritmo più alto dal 2008, segnalando un surriscaldamento dell’economia.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones continua la seduta con un leggero calo dello 0,35%, mentre, al contrario, resta piatto l’S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 4.234 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,02%); come pure, sui livelli della vigilia l’S&P 100 (-0,15%).

Nell’S&P 500, non si salva alcun comparto. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto sanitario, che riporta una flessione di -1,06%.

Al top tra i giganti di Wall Street, American Express (+0,87%), McDonald’s (+0,77%), Apple (+0,74%) e IBM (+0,51%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Honeywell International, che ottiene -5,18%.

Seduta drammatica per Caterpillar, che crolla del 2,30%.

Vendite su Johnson & Johnson, che registra un ribasso dell’1,66%.

Seduta negativa per United Health, che mostra una perdita dell’1,32%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Nvidia (+2,28%), Western Digital (+1,56%), Tractor Supply (+1,50%) e Dollar Tree (+1,45%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Vertex Pharmaceuticals, che ottiene -10,10%.

Sensibili perdite per Biogen, in calo del 3,56%.

Sotto pressione Regeneron Pharmaceuticals, che accusa un calo dell’1,67%.

Scivola Baidu, con un netto svantaggio dell’1,31%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in frazionale ribasso