Wall Street in frazionale guadagno

(Teleborsa) – Continua senza troppi stravolgimenti la seduta della Borsa americana, frenata nell’elevarsi dalle nuove minacce del presidente Trump alla Cina. Il magnate ha annunciato di voler far scattare nuove aliquote se, dopo il G20, non si troverà un compromesso sui 300 miliardi di prodotti di importazione cinese.

A causa di questo market mover che fa da protagonista alla sessione, Wall Street prosegue con un guadagno frazionale sul Dow Jones dello 0,35%, proseguendo la serie di quattro rialzi consecutivi, iniziata lunedì scorso; sulla stessa linea, lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,25%, portandosi a 2.833,31 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (+0,15%); in moderato rialzo lo S&P 100 (+0,35%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti energia (+1,23%), beni di consumo per l’ufficio (+0,88%) e sanitario (+0,52%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Chevron (+2,10%), Johnson & Johnson (+1,77%), Exxon Mobil (+1,52%) e Coca Cola (+1,31%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Dowdupont, che ottiene -2,12%.

Piccola perdita per Travelers Company, che scambia con un -0,53%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Advanced Micro Devices (+6,71%), Tesla Motors (+4,10%), Dollar Tree (+2,20%) e Broadcom (+2,10%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Biomarin Pharmaceutical, che prosegue le contrattazioni a -3,37%.

In apnea Vertex Pharmaceuticals, che arretra del 2,96%.

Tonfo di Mylan, che mostra una caduta del 2,31%.

Soffre Hunt(J.B.)Transport Serv, che evidenzia una perdita dell’1,81%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street in frazionale guadagno