Wall Street depressa in avvio giornata

(Teleborsa) – Wall Street avvia la seduta in retromarcia. Dopo gli ultimi nuovi record raggiunti dagli indici americani, gli investitori si mostrano più timorosi anche sulla prospettiva di un rialzo dei tassi d’interesse.

Dal fronte macro, si amplia il deficit della bilancia commerciale di gennaio .

Tra gli indici americani, il Dow Jones scivola dello 0,17%. L’ S&P-500 ha un andamento depresso e scambia sotto i livelli della vigilia. In rosso anche il Nasdaq 100 (-0,31%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Il settore Sanitario con il suo -0,89%, si attesta come peggiore del mercato.

A pesare la prima proposta dettagliata repubblicana dell’amministrazione Trump per la sostituzione dell’Obamacare

Tutte le Blue Chip del Dow Jones perdono terreno a Wall Street.

I più forti ribassi si verificano su Merck & Co che avvia la seduta con -1,58%.

Scivola Pfizer, con un netto svantaggio dell’1,28%.

Fiacca Nike che mostra un piccolo decremento dello 0,65%.

Discesa modesta per Johnson & Johnson che cede un piccolo -0,59%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Dish Network (+4,52%), Akamai Technologies (+0,88%), Sirius XM Radio (+0,59%) e Tesla Motors (+0,59%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Shire, che continua la seduta con -2,88%.

In caduta libera Express Scripts, che affonda del 2,56%.

In rosso Mylan, che evidenzia un deciso ribasso dell’2%.

Spicca la prestazione negativa di CA che scende dell’1,97%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street depressa in avvio giornata