Wall Street debole, torna focus sul commercio

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della debolezza per la borsa americana, con l’attenzione degli investitori che torna a concentrarsi sulla questione dazi. Il Presidente USA, Donald Trump, ha risvegliato le speranze di un avvicinamento tra Stati Uniti e Cina, annunciando tempi brevi per un accordo. L’Inquilino della Casa Bianca è sotto i riflettori per una possibile apertura di un procedimento di impeachment da parte del Congresso USA contro il tycoon.

Ricca l’agenda di dati macroeconomici. L’economia americana si conferma in leggero rallentamento nel 2° trimestre del 2018 ma in linea con le attese. Il PIL statunitense è stato confermato al 2%, come indicato dalla lettura precedente ed in linea con il consensus. Il numero delle persone che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, la scorsa settimana, è aumentato di 3.000 unità a 213.000 unità; gli analisti attendevano un rialzo a 212.000.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones si muove sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,07%; sulla stessa linea, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.982,51 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,25%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,12%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Nella parte bassa della classifica dell’S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-0,45%) e telecomunicazioni (-0,44%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Nike (+1,03%), Pfizer (+0,88%), McDonald’s (+0,85%) e Home Depot (+0,68%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Cisco Systems, che continua la seduta con -0,83%.

Giornata fiacca per Apple, che segna un calo dello 0,82%.

Piccola perdita per Goldman Sachs, che scambia con un -0,71%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Baidu (+3,36%), Idexx Laboratories (+0,89%), Cerner (+0,73%) e Pepsico (+0,67%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Ctrip.Com International Spon Each Rep, che prosegue le contrattazioni a -3,67%.

Sotto pressione Facebook, che accusa un calo dell’1,42%.

Scivola Skyworks Solutions, con un netto svantaggio dell’1,27%.

In rosso Marriott International, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,01%.

(Foto: © Mahmoud Victor Moussa | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street debole, torna focus sul commercio