Wall Street debole, cresce l’ipotesi di un rialzo dei tassi

(Teleborsa) – Partenza in calo per la borsa di Wall Street, dopo la doccia fredda dal mercato del lavoro che ha rilevato una forte frenata degli occupati nel settore privato americano. Gli investitori restano ora in attesa dei dati sulla disoccupazione di venerdì, che potrebbero dare indicazioni sul prossimo rialzo dei tassi. 

Nel suo ultimo discorso il presidente della Fed, Janet Yellen, ha rafforzato l’ipotesi di più di un rialzo dei tassi di interesse, nei prossimi mesi. Il Federal Open Market Committee (FOMC) braccio armato della banca centrale si incontrerà il 20 e 21 settembre.

Il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 18.419 punti, mentre, al contrario, si muove al ribasso l’indice S&P-500, che perde lo 0,23%, scambiando a 2.171 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,26%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,18%).

Tra meno di mezz’ora è atteso anche un aggiornamento sull’attività manifatturiera nell’area di Chicago.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street debole, cresce l’ipotesi di un rialzo dei tassi