Wall Street crolla in avvio, vendite sui tech: Apple e Tesla le peggiori

(Teleborsa) – Wall Street riavvia una settimana da “brivido”. Protagonisti di nuovo i tech che, dopo il tonfo della scorsa settimana, proseguono un movimento di correzione, alimentando gli allarmi sul possibile scoppio di una nuova bolla.

A New York, è forte calo del Dow Jones (-2,06%) che si porta a 27.553 punti, portando avanti la scia ribassista di tre cali consecutivi avviata giovedì scorso; sulla stessa linea l’S&P-500 che crolla del 2,26% fino a 3.349 punti. Pesante il Nasdaq 100 (-3,49%); come pure l’S&P 100 (-2,41%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti energia (-4,05%), informatica (-3,06%) e materiali (-2,45%).

Al top tra i giganti di Wall Street alcuni titoli difensivi come Walt Disney (+0,70%) e McDonald’s (+0,59%).

Le più forti vendite insistono su Boeing, che apre le contrattazioni a -5,53%.

Lettera su Apple, che registra un importante calo del 4,48%.

Affonda Exxon Mobil, con un ribasso del 4,07%.

Crolla Chevron, con una flessione del 4,02%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Twenty-First Century Fox (+1,08%) e FOX (+0,99%).

La peggiore è Tesla Motors, che crolla del 17,91%.

Vendite a piene mani su Moderna, che soffre un decremento dell’11,38%.

Pessima performance per KLA-Tencor, che registra un ribasso del 6,45%.

Sessione nera per Applied Materials, che lascia sul tappeto una perdita del 6,36%.

(Foto: © Daniel Kaesler | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street crolla in avvio, vendite sui tech: Apple e Tesla le peggio...