Wall Street continua senza slancio

(Teleborsa) – Wall Street continua la seduta sui livelli della vigilia. Dopo gli ultimi nuovi record raggiunti dagli indici americani, gli investitori si mostrano più timorosi anche sulla prospettiva di un imminente rialzo dei tassi d’interesse.

Dal fronte macro, la bilancia commerciale amplia il deficit a gennaio.

Tra gli indici americani, il Dow Jones lima dello 0,09%. L’ S&P-500 scivola dello 0,15%. Sulla parità  anche il Nasdaq 100 (-0,01%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti Energia (-0,78%), Telecomunicazioni (-0,77%) e Materiali (-0,49%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Johnson & Johnson (+0,53%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Verizon Communication (-0,99%).

Sottotono Chevron che mostra una limatura dello 0,90%.

Dimessa Caterpillar, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

In rosso Pfizer che mostra un piccolo decremento dello 0,76%. A pesare sui titoli del settore farmaceutico, la prima proposta dettagliata repubblicana dell’amministrazione Trump per la sostituzione  dell’Obamacare, la riforma sanitaria voluta dall’ex presidente Barack Obama.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Dish Network (+5,03%), Viacom (+1,40%), Texas Instruments (+1,32%) e Electronic Arts (+1,32%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Express Scripts che prosegue le contrattazioni a -2,77%.

In caduta libera Ulta Beauty che affonda del 2,49%.

Pesante CA, che segna una discesa del 2,41%.

Wall Street continua senza slancio