Wall Street consolida i guadagni grazie ai segnali di ripresa dell’economia

(Teleborsa) – Wall Street veleggia in deciso rialzo al giro di boa, dopo un esordio tentennante. A penalizzare il mercato USA inizialmente erano stati i titoli energetici, che scontano il tracollo del prezzo del greggio: il WTI ed il Brent cedono entrambi il 2,5% in vista di un nuovo nulla di fatto dell’OPEC. 

A sostenere il sentiment però concorre l’ottimismo alimentato dalla vittoria di Hillary Clinton nel faccia a faccia con il rivale Donald Trump, ma giocano a favore anche i positivi dati macro della giornata, in particolare l’impennata della fiducia dei consumatori USA e la salute del settore terziario, mentre l’indice S&P Case Shiller ha confermato una frenata del mercato immobiliare e l’indice FED di Richmond le difficoltà della manifattura.  

Alcune novità anche dal fronte M&A: in luce il sito di microblogging Twitter, per il quale si sono fatti avanti diversi pretendenti. 

L’indice Dow Jones avanza a 18.230 punti; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che si porta a 2.160 punti (+0,7%). Positivo il Nasdaq 100 (+0,94%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori Information Technology (+1,07%), Telecomunicazioni (+1,02%) e Beni di consumo secondari (+0,91%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Utilities, che ha riportato una flessione di -0,55%.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Microsoft avanza dell’1,71% ed IBM dell’1,70%.

Brillano anche Cisco Systems (+1,53%) ed American Express (+1,50%).

Positiva Nike (+1%), in attesa dei conti che pubblicherà in chiusura di borsa.

Wall Street consolida i guadagni grazie ai segnali di ripresa dell’economia
Wall Street consolida i guadagni grazie ai segnali di ripresa dellR...