Wall Street centra il rimbalzo

(Teleborsa) – Positivi a metà seduta gli indici statunitensi che consolidano il rimbalzo dell’avvio, dopo le pesanti perdite subite venerdì, ignorando l’ennesimo calo del prezzo del petrolio, scivolato sui minimi di 11 anni.

Il rimbalzo è riuscito anche grazie ai volumi sottili, complice una settimana in cui protagoniste sono le feste natalizie, che hanno di fatto favorito i titoli azionari. 

Sul fronte macro, ha deluso il peggioramento dell’attività industriale nel distretto Fed di Chicago, un fulmine a ciel sereno piovuto sulla scelta della Federal Reserve di alzare i tassi, per la prima volta dal 2006. 

Wall Street continua la seduta con un guadagno frazionale sul Dow Jones dello 0,47%; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,55%, portandosi a 2.017 punti. In rialzo il Nasdaq 100 (+0,79%), come l’S&P 100 (0,5%).

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori Sanitario (+0,79%), Information Technology (+0,75%) e Finanziari (+0,71%). Il settore Energia, con il suo -0,48%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, JP Morgan (+1,37%), United Technologies (+1,10%), Cisco Systems (+1,08%) e Apple (+1,06%). Le più forti vendite, invece, si sono manifestate su Chevron, -1,23%.

Piccola perdita per Walt Disney, con un -0,77%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street centra il rimbalzo