Wall Street, calo rendimenti T-Bond spinge il Nasdaq

(Teleborsa) – Si muove contrastata Wall Street, con il Dow Jones che sta lasciando sul parterre lo 0,32%, mentre, al contrario, l’S&P-500 avanza in maniera frazionale, arrivando a 3.927 punti. In rialzo il Nasdaq 100 (+0,82%); sulla stessa linea, in frazionale progresso l’S&P 100 (+0,21%).

I rendimenti del titolo del Tesoro USA a 10 anni sono in calo rispetto ai massimi della seduta (avevano toccato gli 1,749% dopo l’annuncio della FED della mancata estensione dell’allentamento temporaneo dei requisiti di capitale per le banche USA). Ciò sta spingendo al rialzo i titoli tecnologici e quindi il Nasdaq.

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti telecomunicazioni (+1,06%), energia (+1,03%) e beni di consumo secondari (+0,66%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto finanziario, che riporta una flessione di -0,85%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Intel (+1,94%), Home Depot (+1,62%), United Health (+1,52%) e Wal-Mart (+1,44%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Visa, che prosegue le contrattazioni a -4,85%.

Pessima performance per Travelers Company, che registra un ribasso del 3,82%.

Sessione nera per Nike, che lascia sul tappeto una perdita del 3,70%.

In caduta libera JP Morgan, che affonda del 2,58%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Bed Bath & Beyond (+4,54%), Facebook (+4,29%), Western Digital (+3,90%) e Altera (+3,15%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Vodafone, che prosegue le contrattazioni a -1,47%.

Sotto pressione Marriott International, con un forte ribasso dell’1,24%.

Soffre Stericycle, che evidenzia una perdita dell’1,03%.

Sostanzialmente debole Baidu, che registra una flessione dello 0,97%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street, calo rendimenti T-Bond spinge il Nasdaq