Wall Street avvia sotto il segno delle vendite

(Teleborsa) – Wall Street avvia la giornata in ribasso.

Gli investitori sono preoccupati dei ritardi che potrebbe subire la riforma fiscale dopo che i Repubblicani in Senato hanno presentato un piano che diverge significativamente da quello della Camera.

Scarna l’agenda macro che vede solo il dato sulla fiducia dei consumatori di novembre dell’Università del Michigan.

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones avvia in calo dello 0,21%. Sulla stessa linea lo S&P-500 che  scivola dello 0,25%. Frazionali u ribassi del Nasdaq 100 (-0,66%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Walt Disney (+2,83%), Du Pont de Nemours (+1,63%), Caterpillar (+0,67%) e Goldman Sachs (+0,65%). I più forti ribassi, invece, si verificano su McDonald’s, che continua la seduta con -1,25%.

Vendite su Johnson & Johnson che registra un ribasso dell’1,20%.

Tentenna Intel, con un modesto ribasso dello 0,99%.

Giornata fiacca per Boeing, che archivia la seduta con un calo dello 0,97%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Nvidia (+4,25%), Twenty-First Century Fox (+4,22%), Twenty-First Century Fox (+3,55%) e Liberty Interactive (+1,93%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Norwegian Cruise Line Holdings, che prosegue le contrattazioni a -3,90%.

Sessione nera per Henry Schein, che lascia sul tappeto una perdita del 2,58%.

Seduta negativa per Symantec, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,71%.

Sotto pressione Incyte, che accusa un calo dell’1,59%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia sotto il segno delle vendite