Wall Street avvia scambi in moderato rialzo dopo dati disoccupazione

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni poco sopra la parità, in attesa delle decisioni dell’Opec sui tetti di produzione, di novità sul fronte del vaccino anti-Covid e di una determinazione del Congresso sul sospirato piano di stimoli.

Intanto, il dato sui licenziamenti ha evidenziato un rallentamento rispetto al mese precedente, così come quello delle richieste di disoccupazione, che sono calate più del previsto.

A New York, l’indice Dow Jones mostra un guadagno frazionale dello 0,30%, proseguendo la serie di tre rialzi consecutivi iniziata martedì scorso, mentre appare incolore l’S&P-500, che apre la seduta sui livelli della vigilia a 3.671 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,24%); senza direzione l’S&P 100 (+0,01%).

Si distingue nel paniere S&P 500 il settore beni industriali. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto utilities, che riporta una flessione di -0,55%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Boeing (+4,13%), Walgreens Boots Alliance (+2,99%), Raytheon Technologies (+0,89%) e United Health (+0,88%).

Fra i peggiori Wal-Mart, che apre la seduta con -0,98%.

Sottotono Pfizer che mostra una limatura dello 0,71%.

Deludente IBM, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Tesla Motors (+4,38%), American Airlines (+3,12%), Moderna (+2,76%) e Wynn Resorts (+2,51%).

Dal lato opposto Costco Wholesale, che scivola dell’1,87%.

Soffre Alexion Pharmaceuticals, che evidenzia una perdita dell’1,26%.

Fiacca Cerner, che mostra un piccolo decremento dello 0,95%.

Discesa modesta per Facebook, che cede un piccolo -0,85%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia scambi in moderato rialzo dopo dati disoccupazione