Wall Street avvia nel segno dell’incertezza

(Teleborsa) – Ancora un avvio all’insegna dell’incertezza per la borsa di Wall Street, mentre gli investitori statunitensi guardano con molta attenzione ai dazi USA in una settimana segnata dai timori di una possibile guerra commerciale.

Dal fronte macro, balzo della produzione industriale e manifatturiera di febbraio, mentre l’edilizia americana segna una battuta d’arresto. Fra poco si conoscerà sulla fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan di marzo.

Tra gli indici a stelle e strisce, sosta sulla parità il Dow Jones, mentre lo S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando dello 0,20%. Leggermente positivo anche il Nasdaq 100 (+0,22%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti Energia (+0,17%) e Telecomunicazioni (+0,50%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Procter & Gamble (+0,76%), Microsoft (+0,50%) e Intel (+0,86%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Dowdupont, che avvia le contrattazioni a -0,55%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Adobe Systems (+3,83%), Qualcomm (+1,99%), Micron Technology (+1%) e Western Digital (+1,32%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Broadcom che apre le contrattazioni a -2,74%.

Sotto pressione Baidu, con un forte ribasso dell’1,16%.

Piccola perdita per Netease, che scambia con un -0,18%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia nel segno dell’incertezza