Wall Street avvia le contrattazioni poco mossa nonostante tensioni Iraq

(Teleborsa) – Wall Street apre la seduta pressoché stabile., mostrando una certa calma dopo l’attacco notturno alle basi militati USA in Iraq. La preoccupazione iniziale si è trasformata in un maggior ottimismo circa le basse probabilità che l’accaduto possa portare ad una escalation di tensioni e ad una vera e propria guerra in Iraq.

Frattanto, il report sull’occupazione USA di dicembre, pubblicato da ADP, conferma l’ottimo stato di salute del mercato del lavoro americano.

Alla borsa di New York, l’indice Dow Jones; segna un +0,03%; sulla stessa linea lo S&P-500, che rimane a 3.243,49 punti. IN leggero rialzo il Nasdaq 100 (+0,18%), come l’S&P 100 (0,2%). Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per il comparto finanziario. Il settore energia, con il suo -0,51%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Travelers Company (+1,09%), American Express (+1,03%), Visa (+0,79%) e Home Depot (+0,76%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Walgreens Boots Alliance, che apre le contrattazioni a -6,17% in scia ai risultati deludenti.

In rosso Boeing, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,62% dopo l’incidente a Teheran.

Debole Walt Disney, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Exxon Mobil, che mostra un piccolo decremento dello 0,52%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Viacom (+3,24%), Vertex Pharmaceuticals (+1,54%), Tractor Supply (+1,33%) e Intuit (+1,14%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Mylan, che avvia le contrattazioni a -0,94%.

Discesa modesta per Micron Technology, che cede un piccolo -0,77%.

Pensosa Dollar Tree, con un calo frazionale dello 0,69%.

Tentenna Liberty Global, con un modesto ribasso dello 0,63%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia le contrattazioni poco mossa nonostante tensioni Ira...