Wall Street avvia la settimana sottotono

(Teleborsa) – Wall Street avvia l’ottava all’insegna dell’incertezza, esprimendo cautela per le rinnovate tensioni geopolitiche fra USA e Corea del Nord.

Il focus resta anche sugli sviluppi della linea di politica economica della Casa Bianca, dopo che l’Amministrazione Trump ha fallito vari tentativi di mettere in cantiere la riforma fiscale. Occhi puntati anche all’intervento di Janet Yellen a Jackson Hole, mentre il dollaro si indebolisce, spingendo l’euro a 1,178 USD (+0,18%).

Agenda scarna di appuntamenti macro, fatta eccezione per l’indice Fed Chicago sull’attività nazionale. 

Alla Borsa di New York, l’indice Dow Jones si ferma a 21.668 punti (-0,03%); resta piatto lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.426 punti (+0,03%). Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,09%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Cisco Systems (+0,56%) e Intel (+0,51%).

Fra i più forti ribassi si segnala ancora Nike, che apre la seduta con -2,29% dopo aver già fatto piuttosto male venerdì scorso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia la settimana sottotono