Wall Street avvia la seduta in ribasso

(Teleborsa) – Avvio con il segno meno per la Borsa di New York, con il Dow Jones che si attesta a 24.708,94 punti perdendo lo 0,35%. Si muove al ribasso anche l’S&P-500, che perde lo 0,29%, scambiando a 2.700,69 punti. In regresso il Nasdaq 100 (-0,52%).

Continua la stagione delle trimestrali. Nella giornata di oggi diffusi i conti di Bank of New York Mellon, che guadagna il 3,81%, e di Philip Morris International, che paga un pesante -12%.

Tra i dati macro odierni, soddisfazione per l’indice Fed Philadelphia, mentre ha deluso il dato sui sussidi. Alle 16 italiane sarà il turno del leading indicator.

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti Energia (+1,55%), Industriale (+1,02%) e Materiali (+0,73%). Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti Beni di consumo primario (-0,86%) e Telecomunicazioni (-0,44%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, American Express (+6,31%), General Electric Company (+1,87%) e JP Morgan (+0,61%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Procter & Gamble, che comincia la seduta con un -3,47%, e Intel Corporation con un -2,15%. Senza slancio Nike, che negozia con un +0,02%. Calo deciso per Apple, che segna un -1,65%, per via di un calo stimato nelle vendite di iPhone 8.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Shire (+4,25%), Ctrip.Com International (+1,32%), Liberty Global (+1,25%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Align Technology, che avvia la seduta con un -6,13%. Crolla Skyworks Solutions, con una flessione del 3,29%. Vendite a piene mani su Qualcomm, che soffre un decremento del 3,52%. Pessima performance per Texas Instruments, che registra un ribasso del 2,53%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia la seduta in ribasso