Wall Street avvia la giornata senza direzione

(Teleborsa) – Partenza senza slancio per la Borsa di Wall Street. Dopo il via libera alla riforma fiscale di Trump, gli USA rimangono con il fiato sospeso per l’incubo “shutdown”. Domani 8 dicembre si esauriranno formalmente i finanziamenti al Governo USA e se i legislatori non troveranno una soluzione sulla legge di bilancio scatterà il famigerato provvedimento di chiusura dei servizi ritenuti non essenziali.

Dal fronte macro, scendono più delle attese le richieste di sussidio alla disoccupazione, mentre diminuiscono i licenziamenti a novembre, proseguendo il movimento di ridimensionamento avviato dopo l’estate.

Tra gli indici a stelle e strisce il Dow Jones  si attesta a 24.128,87 punti. Sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per lo S&P-500, che rimane a 2.628,52 punti. In lieve salita il Nasdaq 100 (+0,26%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Merck & Co (+1,67%) e Boeing (+0,72%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su McDonald’s che avvia la seduta con -0,71%.

Fiacca Verizon Communication, che mostra un piccolo decremento dello 0,52%.

Discesa modesta per Intel che cede un piccolo -0,51%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Broadcom (+2,59%), Micron Technology (+1,95%), Lam Research (+1,49%) e Vodafone (+1,44%). Le più forti vendite, invece, si abbattono su Ctrip.Com International che apre le contrattazioni a -2,13%.

Preda dei venditori Expedia, con un decremento dell’1,47%.

Si concentrano le vendite su Mylan, che soffre un calo dell’1,43%.

In ribasso Walgreens Boots Alliance, che registra un ribasso dell’1,38%.

 

Wall Street avvia la giornata senza direzione
Wall Street avvia la giornata senza direzione