Wall Street avvia la giornata col segno meno

(Teleborsa) – Apertura in territorio negativo per la Borsa di New York, che avvia le contrattazioni al di sotto della parità. Segno meno per il Dow Jones, che scende a 26.330,67 punti, con uno scarto percentuale dello 0,37%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità lo S&P-500, che retrocede a 2.869,17 punti. Perdite più sostenute per il Nasdaq 100 (-1,04%) e l’S&P 100 (-0,42%).

In rosso anche i principali indici borsistici europei, che superata la metà seduta viaggiano ben al di sotto della parità.

Dal fonte macroeconomico USA, si mostrano in calo le richieste di mutui settimanali, mentrecrescono in linea con le attese i prezzi alla produzione. Questi ultimi hanno confermato l’attuale fase di rafforzamento dell’inflazione, aumentando le aspettative per un nuovo rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve nel meeting di dicembre. Questo ha a sua volta alimentato le vendite di Treasury americani, i cui rendimenti continuano pertanto a viaggiare sui massimi di molti anni.

Non aiutano i rinnovati timori per le ripercussioni della guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina. Ieri il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le stime sulla crescita dell’economia globale per il 2018 e 2019 dicendo chiaramente che i “danni” delle dispute commerciali tra le due potenze saranno visibili il prossimo anno.

Nell’S&P 500, non si salva alcun comparto. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti informatica (-0,85%), beni industriali (-0,74%) e beni di consumo per l’ufficio (-0,49%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Home Depot (+1,36%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Nike, che accusa un calo del 2,08%.

Scivola Intel, con un netto svantaggio dell’1,47%.

In rosso Microsoft, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,79%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Vodafone (+3,12%), Wynn Resorts (+1,78%), Intuitive Surgical (+0,93%) e T-Mobile Us (+0,74%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Asml Holding N.V. Represents, che ottiene -4,38%.

Crolla Fastenal, con una flessione del 4,15%.

Vendite a piene mani su Applied Materials, che soffre un decremento del 3,55%.

(Foto: Kadellar CC BY-SA 3.0)

Wall Street avvia la giornata col segno meno