Wall Street avvia la giornata all’insegna delle vendite

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni all’insegna della debolezza, all’indomani della riunione di politica monetaria della Fed, che si è mostrata ottimista e non ha escluso un rialzo dei tassi a settembre, ma non lo ha neanche assicurato. 

Questa cautela, giudicata eccessiva, non è piaciuta agli operatori, che hanno accolto con malumore anche il dato sui sussidi alla disoccupazione, pur se la disoccupazione si conferma ai minimi dal 1973. 

Sul fronte Corporate attenzione alle trimestrali, come quella di Ford. 

Sulle prime battute, il Dow Jones lima lo 0,37%; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che retrocede a 2.162 punti (-0,19%), mentre viaggia in moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,62%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. Tra i peggiori della lista dell’S&P 500, in maggior calo i comparti Materiali (-0,63%), Finanziari (-0,53%) e Energia (-0,44%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, United Health (+0,62%) e Apple (+0,52%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Boeing, che scivola dell’1,56%.

Calo deciso per Caterpillar, che segna un -1,11%.

Tentenna Goldman Sachs, con un modesto ribasso dello 0,87%.

Discesa modesta per Cisco Systems, che cede un piccolo -0,78%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street avvia la giornata all’insegna delle vendite