Wall Street, aspettative piano di aiuti spingono a nuovi record

(Teleborsa) – A Wall Street si registrano nuovi record per lo S&P 500 e il Nasdaq, nonostante i dati negativi sull’aumento delle richieste di sussidio alla disoccupazione. Merito dell’ottimismo per le buone possibilità che il nuovo pacchetto di aiuti per l’economia possa essere presto aprovato dal Congresso.

Al momento, il listino USA mostra un timido guadagno, con il Dow Jones che sta mettendo a segno un +0,4%; sulla stessa linea, l’S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 3.718 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,41%); sulla stessa tendenza, in frazionale progresso l’S&P 100 (+0,35%).

Materiali (+1,10%), utilities (+1,00%) e sanitario (+0,83%) in buona luce sul listino S&P 500. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto energia, che riporta una flessione di -0,55%.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Johnson & Johnson (+2,09%), Home Depot (+1,33%), Visa (+1,33%) e Nike (+1,29%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Intel, che continua la seduta con -1,38%.

In rosso Boeing, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,33%.

Si muove sotto la parità Chevron, evidenziando un decremento dello 0,70%.

Contrazione moderata per JP Morgan, che soffre un calo dello 0,54%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Cognizant Technology Solutions (+3,91%), Tesla Motors (+3,69%), Moderna (+3,37%) e Equinix (+2,97%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Electronic Arts, che ottiene -2,21%.

Spicca la prestazione negativa di Lam Research, che scende dell’1,71%.

Tripadvisor scende dell’1,52%.

Calo deciso per Check Point Software Technologies, che segna un -1,4%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street, aspettative piano di aiuti spingono a nuovi record