Wall Street apre una giornata drammatica

(Teleborsa) – Esordio pesante per Wall Street, che continua a scontare una serie di elementi d’incertezza come le tensioni geopolitiche in Arabia Saudita, il rischio contagio derivante dalla situazione italiana e la guerra commerciale.

Sul fronte macro, è in agenda solo l’indice Fed di Richmond alle ore 16:00. Con un’agenda macro povera l’attenzione si concentra sulle trimestrali di Caterpillar, 3M e Lockheed Martin. Le previsioni indica una crescita media degli utili dlele società del paniere del S&P 500 pari al 22%, ma il focus è come sempre sull’outlook.

A New York, il Dow Jones scambia con una pesante flessione dell’1,57%; profondo rosso anche per lo S&P-500, che retrocede a 2.709,92 punti, in calo dell’1,67%. Pesante il Nasdaq 100 (-2,05%).

Si distingue nel paniere S&P 500 solo il settore utilities grazie alla sua natura “difensiva” nei portafogli. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori beni industriali (-2,31%), informatica (-2,17%) e materiali (-2,00%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, McDonald’s (+3,37%) e Verizon Communication (+3,29%).

La peggiore performance è proprio quella di Caterpillar, che crolla del 7,65% sull’effetto trimestrale.

Seduta drammatica per 3M, che affonda del 5,68%.

Sensibili perdite per Visa, in calo del 2,55%.

In apnea Microsoft, che arretra del 2,49%.

Wall Street apre una giornata drammatica