Wall Street apre sottotono

(Teleborsa) – Wall Street si muove sotto la parità in apertura, a causa della nuova impennata dei disoccupati in USA e delle tensioni USA-Cina. Il Dow Jones scende a 26.855 punti, con uno scarto percentuale dello 0,56%, troncando così la scia rialzista sostenuta da tre guadagni consecutivi, iniziata lunedì scorso; sulla stessa linea, cede alle vendite l’S&P-500, che retrocede a 3.265 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,65%); con analoga direzione, in frazionale calo l’S&P 100 (-0,6%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i peggiori della lista del paniere S&P 500, in maggior calo i comparti energia (-1,32%), beni di consumo secondari (-0,85%) e informatica (-0,58%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Pfizer (+1,00%) e Procter & Gamble (+0,95%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DOW, che prosegue le contrattazioni a -3,86%.

Pesante Travelers Company, che segna una discesa di ben -3,65 punti percentuali.

Scivola Microsoft, con un netto svantaggio dell’1,89%.

In rosso Walgreens Boots Alliance, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,54%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Western Digital (+5,64%), Micron Technology (+2,78%), Bed Bath & Beyond (+2,10%) e Mattel (+1,95%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Citrix Systems, che continua la seduta con -7,23%.

Seduta drammatica per Moderna, che crolla del 3,60%.

Sensibili perdite per Marriott International, in calo del 2,94%.

In apnea Mylan, che arretra del 2,66%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre sottotono