Wall Street apre riflessiva aspettando la Fed

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi sottotono, in una giornata non ricca di dati macroeconomici, fatta eccezione per le scorte di greggio che saranno pubblicate fra un’ora. Il petrolio intanto viaggia sulla parità a 48,.32 dollari al barile.

L’attenzione è puntata sulla pubblicazione dei verbali del FOMC, questa sera, per carpire qualche informazione in più sul timing di un eventuale aumento dei tassi d’interesse. 

Così, il Dow Jones parte con un leggero calo dello 0,37%; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che scambia in ribasso dello 0,20% a 2.042 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,04%)

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Nel listino, i settori Beni di consumo primario (-1,06%), Utilities (-1,01%) e Beni di consumo secondari (-0,61%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones si segnalano Apple (+0,78%) e JP Morgan (+0,62%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Wal-Mart, che prosegue le contrattazioni a -2,89%, nonostante i risultasti trimestrali positivi annunciati da alcune big del comparto retail.

Vendite su McDonald’s, che registra un ribasso dell’1,35%.

Seduta negativa per Home Depot, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,25%.

Pensosa Nike, con un calo frazionale dello 0,89%.

Wall Street apre riflessiva aspettando la Fed
Wall Street apre riflessiva aspettando la Fed