Wall Street apre positiva. Orientamento restrittivo della Fed

(Teleborsa) – Partenza tonica per la borsa di Wall Street il giorno dopo che la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse statunitensi. Per l’anno prossimo, le attese di tre nuovi interventi, uno in più di quelli indicati nelle previsioni di settembre.

Il rialzo dei tassi era scontato dagli analisti, ma quello che non si attendevano era un messaggio così restrittivo da parte della Fed, tanto che, sul mercato valutario, il dollaro si è rafforzato balzando sui massimi da 14 anni rispetto al paniere delle principali monete internazionali.   

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones, avanza a 19.854,72 punti; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 avanza in maniera frazionale, arrivando a 2.258,26 punti. Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (+0,15%); sotto la parità lo S&P 100, che mostra un calo dello 0,66%.

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore Finanziario. Nel listino, i settori Energia (-0,85%), Utilities (-0,67%) e Materiali (-0,45%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, General Electric (+1,37%), Goldman Sachs (+1,32%), Apple (+1,10%) e American Express (+0,94%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Exxon Mobil, che continua la seduta con -0,82%.

Wall Street apre positiva. Orientamento restrittivo della Fed