Wall Street apre poco mossa

(Teleborsa) – Avvio poco mosso per la borsa di Wall Street, con gli investitori che temono per una una guerra commerciale alla luce della politica protezionisticadel Presidente statunitense Donald Trump, pronto a nuovi dazi soprattutto a discapito della Cina.

Dal fronte macro, peggiora più delle attese l’andamento del settore manifatturiero di Philadelphianegli Stati Uniti, mentre iprezzi import ed exportrallentano il passo a febbraio. Scendono oltre le attese le richieste di sussidio alla disoccupazione, mentre balza l’indice manifatturiero Empire State di New York del mese di marzo.

Tra gli indici americani, il Dow Jones sale dello 0,06%, resta piatto anche lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.754,21 punti. Debole il Nasdaq 100 (+0,21%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Exxon Mobil (+1,07%), Goldman Sachs (+0,77%), McDonald’s (+0,64%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Microsoft, che apre le contrattazioni a -1,06%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Alexion Pharmaceuticals (+8,89%), Netease (+3,22%), Dollar Tree (+1,51%) e Shire (+0,96%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Mercadolibre, che ottiene -3,45%.

Partenza noi per Activision Blizzard, che mostra una perdita dell’1,63%.

Sotto pressione Expedia, che accusa un calo dell’1,20%.

Contrazione moderata per Vodafone, che soffre un calo dello 0,66%.


Wall Street apre poco mossa