Wall Street apre pesante: tornano preoccupazioni per Coronavirus

(Teleborsa) – esordio difficilissimo per Wall Street, che blocca il rimbalzo per il ritorno di preoccupazioni sull’epidemia di Coronavirus, a dispetto degli aiuti messi in campo dal FMI. Sul fronte macro, si è registrato in USA un calo dei licenziamenti, mentre è stata rivista al ribasso la crescita di produttività e costo lavoro. Più tardi è atteso il dato degli ordini di beni durevoli.

A New York, l’indice Dow Jones registra una pesante flessione del 2,55%; giornata da dimenticare anche per lo S&P-500, che retrocede del 2,17% a 3.062,35 punti. Depresso il Nasdaq 100 (-1,88%), come l’S&P 100 (-2,2%).

Nel listino, i settori finanziario (-3,35%), beni industriali (-2,53%) e energia (-2,51%) sono tra i più venduti.

Giornata da dimenticare per tutte le Blue Chip del Dow Jones, che mostrano una performance negativa.

Le più forti vendite si manifestano su American Express, che apre le contrattazioni a -3,83%.

Pessima performance per JP Morgan, che registra un ribasso del 3,80%.

Sessione nera per Boeing, che lascia sul tappeto una perdita del 3,52%.

In caduta libera Exxon Mobil, che affonda del 3,34%.

Viacom è l’unica performance positiva del Nasdaq-100, con un aumento del 3,24%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su American Airlines, che avvia la seduta con -6,56%.

Pesante Marriott International, che segna una discesa di ben -4,75 punti percentuali.

Seduta drammatica per Wynn Resorts, che crolla del 3,60%.

Sensibili perdite per Tripadvisor, in calo del 3,31%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre pesante: tornano preoccupazioni per Coronavirus