Wall Street apre pensierosa dopo trimestrali banche e dati macro

(Teleborsa) – Wall Street apre incerta a dispetto dlele buone indicazioni fornite dai Future USA. A sostenere il mercato inizialmente avevano contribuito le trimestrali pubblicate da alcune big bank statunitensi, come Citigroup e Goldman Sachs ed il l dato sull’inflazione, in linea con le attese, ma quello sulla produzione sembra non aver pienamente convinto il mercato. 

Alla borsa di New York, appare sacrificato soprattutto l’indice Dow Jones, che scambia con un calo dello 0,38%, mentre lo S&P-500 resta quasi stabile a 2.264,29 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,03%). Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Tra i peggiori della lista dell’S&P 500, in maggior calo i comparti Energia (-0,51%) e Beni di consumo secondari (-0,51%).

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Procter & Gamble (+0,59%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Goldman Sachs, che continua la seduta con -1,37%.

United Health scende dell’1,12%.

Giornata fiacca per Wal-Mart, che archivia la seduta con un calo dello 0,99%.

Piccola perdita per Walt Disney, che chiude con un -0,76%.

Wall Street apre pensierosa dopo trimestrali banche e dati macro