Wall Street apre la seduta in rosso

(Teleborsa) – La Borsa di New York avvia le contrattazioni segnando variazioni negative. Pesanti le vendite sul comparto tecnologico, in particolare dei semiconduttori, dopo che Nvidia (-19,28%) ha riportato risultati inferiori alle attese degli analisti indicando una guidance deludente.

Dal fronte macroeconomico USA, la produzione industrialea stelle e strisceha mostrato una crescita inferiore alle attese, pur restando in territorio positivo.

Apertura con segno meno per tutti i principali indici statunitensi. Il Dow Jones che lima lo 0,55%; sulla stessa linea, lo S&P-500 ha un andamento depresso e scambia sotto i livelli della vigilia a 2.713,72 punti. Variazioni negative per il Nasdaq 100 (-1,26%), come l’S&P 100 (-0,7%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore utilities. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti beni di consumo secondari (-1,56%), informatica (-1,24%) e telecomunicazioni (-1,04%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Chevron (+0,74%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Goldman Sachs, che prosegue le contrattazioni a -1,40%.

Soffre Nike, che evidenzia una perdita dell’1,36%.

Preda dei venditori Visa, con un decremento dell’1,22%.

Si concentrano le vendite su Wal-Mart, che soffre un calo dell’1,97%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Qualcomm (+1,44%), Hologic (+0,68%) e Pepsico (+0,57%). Come detto, la peggiore performance si registra su Nvidia, che ottiene -19,28% dopo aver registrato vendite deludenti nei primi nove mesi dell’anno.

In caduta libera Applied Materials, che affonda del 5,38%.

Pesante Asml Holding N.V. Represents, che segna una discesa di ben -4,02 punti percentuali.

Seduta drammatica per Jd.Com, che crolla del 3,81%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre la seduta in rosso