Wall Street apre in rosso su timori per tassi USA

(Teleborsa) – Esordio incerto per Wall Street, che sconta la possibilità di un’accelerazione dell’exit strategy della Fed, dopo la lettura di alcuni dati macroeconomici.

Il dato sui prezzi alla produzione ha segnalato un aumento delle pressioni inflazionistiche, che potrebbe spingere la banca centrale USA ad intervenire più di due volte quest’anno sui tassi. Anche il miglioramento del mercato del lavoro indicato dai sussidi alla disoccupazione va in questa direzione. 

Non sono attesi oggi altri dati macro, mentre nell’agenda Corporate vi sono i conti di alcuni retailer.

A New York, il Dow Jones riporta una variazione pari a -0,13%, mentre cede alle vendite lo S&P-500, che retrocede dello 0,2% a 2.393,84 punti. In rosso anche il Nasdaq 100 (-0,33%). Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Merck & Co (+1,83%), Caterpillar (+1,21%) e Exxon Mobil (+0,77%).

La peggiore performance è quella di Microsoft, che cede l’1,33%.

Tentenna Nike, con un modesto ribasso dello 0,82%.

Giornata fiacca per United Technologies, che archivia la seduta con un calo dello 0,66%.

Wall Street apre in rosso su timori per tassi USA
Wall Street apre in rosso su timori per tassi USA