Wall Street apre in rosso con vendite sui tech. Tonfo di intel

(Teleborsa) – Wall Street parte in rosso appesantita dai titoli tech, dopo che Intel ha annunciato un ritardo nel lancio della sua prossima generazione di chip.

A penalizzare i mercati concorrono l’escalation di tensioni USA-Cina e la mancata approvazione del nuovo pacchetto di aiuti da parte del Congresso. I numeri dell’epidemia restano alti in USA mentre continua a dilagare la disoccupazione.

Alla Borsa di New York, l’indice Dow Jones cede lo 0,53%; sulla stessa linea, si muove al ribasso l’S&P-500, che perde lo 0,60%, scambiando a 3.216 punti. Variazioni negative per il Nasdaq 100 (-1,48%) e l’S&P 100 (-0,81%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti beni di consumo per l’ufficio (+0,74%), energia (+0,64%) e utilities (+0,42%). Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti informatica (-1,56%), sanitario (-0,70%) e materiali (-0,57%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Verizon Communication (+1,36%), Walgreens Boots Alliance (+1,17%), Chevron (+0,90%) e Procter & Gamble (+0,84%).

Tonfo di Intel, che apre la seduta con -15,83%.

Pessima performance per American Express, che registra un ribasso del 3,04%.

Calo deciso per Apple, che segna un -1,98%.

Sotto pressione Pfizer, con un forte ribasso dell’1,48%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Comcast (+1,67%), FOX (+1,22%), Twenty-First Century Fox (+1,14%) e Mondelez International (+1,02%).

Sessione nera per Moderna, che lascia sul tappeto una perdita dell’8,82%.

In caduta libera Tesla Motors, che affonda del 5,90%.

Pesante KLA-Tencor, che segna una discesa di ben -5,86 punti percentuali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre in rosso con vendite sui tech. Tonfo di intel