Wall Street apre in rosso con risalita disoccupazione

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni in ribasso, a causa delle preoccupazioni per gli effetti economici della pandemia, dopo il deludente dato delle richieste di sussidi alla disoccupazione, che sono salire a 853mila unità.

A New York l’indice Dow Jones scambia con un calo dello 0,31%, cede alle vendite anche l’S&P-500 che retrocede a 3.663 punti. Poco sotto la parità il Nasdaq 100 (-0,2%) e l’S&P 100 che mostra un calo dello 0,27%.

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto energia. Nella parte bassa della classifica dell’S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti telecomunicazioni (-0,96%), finanziario (-0,54%) e beni industriali (-0,53%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Chevron (+1,25%) e Exxon Mobil (+0,89%).

Le più forti vendite su Caterpillar, che prosegue le contrattazioni a -1,13%.

Discesa modesta per Cisco Systems, che cede un piccolo -1%.

Pensosa Verizon Communication, con un calo frazionale dell’1,00%.

Tentenna Home Depot, con un modesto ribasso dello 0,93%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Starbucks (+4,37%), Mylan (+1,96%), Baidu (+1,56%) e Illumina (+1,47%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Tesla Motors, che continua la seduta con -1,66%.

Soffre Tripadvisor, che evidenzia una perdita dell’1,57%.

Preda dei venditori Comcast, con un decremento dell’1,50%.

Si concentrano le vendite su Dollar Tree, che soffre un calo dell’1,47%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre in rosso con risalita disoccupazione