Wall Street apre in leggero calo

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni in rosso, a causa dell’incertezza per l’impatto del coronavirus, che fa prevalere tra gli operatori ancora un atteggiamento di cautela. Sul fronte macro, l’indice S&P Case Shiller è apparso deludente, mentre è atteso fra poco il dato sulla fiducia dei consumatori.

Il Dow Jones avvia gli scambi in calo dello 0,53%; si muove al ribasso anche lo S&P-500, che perde lo 0,55% a 2.612,29 punti. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,47%), come l’S&P 100 (-0,5%).

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto energia. Nel listino, i settori utilities (-1,30%), finanziario (-0,90%) e beni di consumo per l’ufficio (-0,89%) sono tra i più venduti.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Chevron (+2,69%), Exxon Mobil (+1,44%), Walt Disney (+0,99%) e Johnson & Johnson (+0,99%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Procter & Gamble, che prosegue le contrattazioni a -2,08%.

Si concentrano le vendite su Nike, che soffre un calo dell’1,82%.

Vendite su JP Morgan, che registra un ribasso dell’1,36%.

Seduta negativa per Goldman Sachs, che mostra una perdita dell’1,23%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, American Airlines (+3,84%), Viacom (+3,24%), Tripadvisor (+1,85%) e Moderna (+1,56%).

In calo Dollar Tree, che continua la seduta con -3,71%.

Seduta drammatica per O’Reilly Automotive, che crolla del 2,38%.

Sensibili perdite per Fiserv, in calo del 2,31%.

In apnea SBA Communications, che arretra del 2,21%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre in leggero calo