Wall Street apre dimessa nonostante il recupero del greggio

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi in rosso, come largamente atteso, risentendo ancora del clima negativo che domina le borse mondiali, a dispetto del recupero del greggio sopra i 40 dollari al barile. 

A frenare i Listini americani concorrono anche i dati in chiaroscuro sui redditi e consumi personali, che hanno evidenziato un’accelerazione della spesa, ma anche una crescita dei redditi piuttosto modesta e una tendenza dell’inflazione a mantenersi su livelli piuttosto bassi. Con queste premesse, sembra difficile che possa innescarsi una vera ripresa dell’economia. 

Alla borsa di New York, l’indice Dow Joness apre in calo dello 0,20%, mentre l’indice S&P-500 retrocede dello 0,18% a 2.166 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,39%). Nell’S&P 500, buona la performance del comparto Energia. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Utilities (-0,71%), Beni di consumo secondari (-0,65%) e Industriali (-0,42%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Exxon Mobil (+1,09%) e Chevron (+0,60%), che ieri erano fra i più penalizzati. 

I più forti ribassi, invece, si verificano su Pfizer, che flette dell’1,83% dopo la pubblicazione dei risultati.

Pensosa IBM, con un calo frazionale dello 0,66%.

Tentenna Wal-Mart, con un modesto ribasso dello 0,68%.

Discesa modesta per Du Pont de Nemours, che cede un piccolo -0,56%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre dimessa nonostante il recupero del greggio