Wall Street apre contrastata: bene oil, si piega Amazon

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi all’insegna dell’incertezza, prendendo fiato dopo il rally messo a segno all’indomani dell’esito delle elezioni. Emergono intanto delle perplessità sull’approvazione del pacchetto di stimoli al Congresso, dopo che il leader del Senato USA Mitch McConnell ha espresso un supporto alla campagna legale del Presidente Trump

Un supporto potrebbe essere offerto dalla corsa dei titoli petroliferi, di riflesso all’ascesa del prezzo del petrolio, mentre sui tech incombe l’ombra della sentenza UE sul commercio elettronico di Amazon.

Il Dow Jones è partito in rialzo a 29.235 punti, mentre si posiziona sotto la parità l’S&P-500, che retrocede a 3.528 punti. Debole il Nasdaq 100 (-1,55%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti materiali (+0,55%) e utilities (+0,46%). Nella parte bassa i comparti telecomunicazioni (-1,45%), beni di consumo secondari (-1,25%) e informatica (-1,18%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Boeing (+2,53%), Pfizer (+2,03%), ancora sull’onda dei buuoni risultati dei tast vaccinali.

Bene anche Walgreens Boots Alliance (+1,66%) e Raytheon Technologies (+1,51%).

Le più forti vendite su Walt Disney, che prosegue le contrattazioni a -2,69%.

Pesante Microsoft, che segna una discesa di ben -2,05 punti percentuali.

Sotto pressione Nike, con un forte ribasso dell’1,29%.

Sottotono Goldman Sachs che mostra una limatura dello 0,97%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Vodafone (+3,73%), Amgen (+2,90%), Biogen (+2,67%) e Seagate Technology (+1,68%).
ù
Fra i peggiori Nvidia, che prosegue le contrattazioni a -3,86%.

Seduta drammatica per American Airlines, che crolla del 3,67%.

Sensibili perdite per Xilinx, in calo del 3,59%.

In apnea Wynn Resorts, che arretra del 3,53%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre contrastata: bene oil, si piega Amazon