Wall Street apre cautamente positiva e riflette sui tassi

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi in frazionale rialzo, mostrandosi per nulla intimorita dai segnali di un imminente rialzo dei tassi da parte della Fed. Il dato sui prezzi import-export, che ha evidenziato un  allentamento delle pressioni deflazionistiche legate al petrolio, sembrerebbe preannunciare un ritocco già alla riunione di fine aprile. 

Se questa prospettiva avrebbe spaventato il mercato in passato, oggi segnala una ripresa dell’economia che viene considerata benvenuta più della conferma di uno stato di rallentamento. Il dollaro ha reagito con un apprezzamento, con l’euro che è sceso a 1,138 USD, in vista di una possibile stretta della politica monetaria USA. 

Fra i membri della Fed però vi sono pareri ancora contrastanti sul timing di un rialzo dei tassi: se il Presidente della Fed di Dallas, Rob Kaplan, prospetta un rialzo “non troppo distante nel futuro”, il collega della Fed di Philadelphia, Patrick Harker, preferisce mantenersi più cauto e rinviare a quando l’inflazione avrà registrati un’accelerazione decisa. 

A movimentare il mercato contribuiscono oggi anche i risultati trimestrali delle Corporate americane, dopo che ieri Alcoa ha formalmente riavviato la stagione dei risultati trimestrali. 

Intanto, il Dow Jones sta mettendo a segno un +0,27%; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 che avanza dello 0,26% a 2.047 punti. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,1%).

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori Finanziari (+0,53%), Energia (+0,51%) e Sanitario (+0,44%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Apple con un incremento dello 0,81%.

Bene anche Pfizer (+0,75%), United Technologies (+0,71%) e Caterpillar (+0,69%).

La peggiore performance è quella di Cisco Systems, che cede l’1,70%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street apre cautamente positiva e riflette sui tassi