Wall Street apre cauta ma recupara su dati lavoro

(Teleborsa) – Wall Street sostanzialmente stabile dopo che il rapporto sul mercato del lavoro americano (Job Report) ha evidenziato un peggioramento delle condizioni del mercato del lavoro.

Ciò, unito agli altri dati usciti negli ultimi giorni, ad esempio il report di ADP, conferma un deterioramento del quadro economico complessivo ed alimenta ancor di più le attese di una “pausa” della Fed sul rialzo dei tassi.

Sostanzialmente stabile la borsa americana, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il Dow Jones che si ferma a 24.983,71 punti, mentre, al contrario, lo S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 2.703,59 punti. Sulla parità il Nasdaq 100 (-0,06%); in frazionale progresso l’S&P 100 (+0,26%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti energia (+2,45%), materiali (+1,20%) e finanziario (+1,01%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Chevron (+2,04%), Dowdupont (+1,77%), Exxon Mobil (+1,56%) e JP Morgan (+1,36%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Intel, che ottiene -1,24%.

Si muove sotto la parità Cisco Systems, evidenziando un decremento dello 0,53%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Broadcom (+3,68%), Tesla Motors (+3,20%), Netease (+2,02%) e Regeneron Pharmaceuticals (+1,97%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Ulta Beauty, che prosegue le contrattazioni a -7,04%.

In rosso Shire, che evidenzia un deciso ribasso dell’2,00%.

Spicca la prestazione negativa di American Airlines, che scende dell’1,87%.

Intuitive Surgical scende dell’1,61%.

Wall Street apre cauta ma recupara su dati lavoro