Wall Street apre cauta la settimana dedicata alla Federal Reserve

(Teleborsa) – Si apre una giornata moderatamente positiva per Wall Street, che però non dovrebbe evidenziare grandi performance in questi giorni, almeno sino alla conclusione del meeting del FOMC mercoledì.  

Questa è la settimana della Federal Reserve che, come ampiamente atteso, potrebbe annunciare il primo rialzo dei tassi di interesse dalla crisi del 2008.

Ad innervosire gli operatori concorre anche la volatilità del petrolio, che oggi ha toccato nuovi minimi sotto i 35 dollari prima dell’avvio degli scambi della borsa di New York.

Intanto, l’indice Dow Jones ha aperto in vantaggio dello 0,30%; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 che avanza in maniera frazionale (+0,26%), arrivando a 2.019 punti. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,08%).

Finanziari (+0,77%), Telecomunicazioni (+0,46%) e Sanitario (+0,44%) in buona luce sul listino S&P 500. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Materiali, che ha riportato una flessione di -0,47%.

Al top tra i giganti di Wall Street, Walt Disney che guadagna l’1,39%.

Bene anche Wal-Mart (+0,91%) e Travelers Company (+0,83%).

Fra le banche in luce JP Morgan che sale dello 0,78%.

La peggiore performance è quella di Du Pont de Nemours, che scivola del 2,61%.

Preda dei venditori Apple, con un decremento dell’1,53%.

Fiacca Chevron, che mostra un piccolo decremento dello 0,64%.

Wall Street apre cauta la settimana dedicata alla Federal Reserve