Wall Street ancorata alla parità

(Teleborsa) – Wall Street continua la giornata così com’era cominciata senza particolare slancio con il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 18.518 punti; sulla stessa linea, incolore l’indice S&P-500, che continua la seduta a 2.183 punti, sui livelli della vigilia. Sotto la parità il Nasdaq 100, che mostra un calo dello 0,21%; pressoché invariato lo S&P 100 (-0,11%).

La cautela è d’obbligo in attesa del fine settimana, quando in occasione del summit internazionale di Jackson Hole il presidente della Fed, Janet Yellen, si esprimerà in materia di tassi d’interesse.

Dal fronte macro, oggi il mercato immobiliare ha visto le vendite immobiliari in corso in scivolata dopo che ieri la vendita di case nuove ha registrato una salita a due cifre.

Cola a picco il petrolio dopo che l’ Energy Information Administration (EIA) ha rivelato le scorte settimanali in salita oltre le attese.

Nell’S&P 500, non si salva alcun comparto. Il settore Materiali, con il suo -0,50%, si attesta come peggiore del mercato.

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Nike (+0,52%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Il settore Materiali, con il suo -0,69%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Nike (+0,82%), JP Morgan (+0,55%), Wal-Mart (+0,54%) e Pfizer (+0,51%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su IBM -1,09%.

Home Depot mostra un calo dello 0,73%.

Tentenna United Health, con un ribasso dello 0,70%.

In discesa modesta Caterpillar, che cede lo 0,61%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street ancorata alla parità