Wall Street ancora all’insegna della debolezza

(Teleborsa) – La Borsa di Wall Street continua la giornata all’insegna della debolezza, con il Dow Jones che sale dello 0,20% a 22.386,46 punti, mentre, al contrario, giornata senza infamia e senza lode per lo S&P-500, che rimane a 2.509,77 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,14%).

Buone notizie per l’economia a stelle e strisce con il PIL del secondo trimestre che è stato rivisto al rialzo. Intanto la riforma fiscale di Trump sembra aver già esaurito i suoi effetti sugli investitori, che continuano a prestare attenzione più alle voci interne alla Fed per ottenere indicazioni sul rialzo dei tassi.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, McDonald’s (+2,54%), Du Pont de Nemours (+1,63%), Exxon Mobil (+0,95%) e United Health (+0,80%). I più forti ribassi, invece, si abbattono su United Technologies che continua la seduta con -1,01%.

Tentenna Walt Disney con un modesto ribasso dello 0,84%.

Giornata fiacca per Apple, che archivia la seduta con un calo dello 0,59%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Incyte (+3,63%), Micron Technology (+3,40%), Applied Materials (+3,09%) e Norwegian Cruise Line Holdings (+1,46%). Le più forti vendite, invece, sono su Gilead Sciences che prosegue le contrattazioni a -3,83%.

Wall Street ancora all’insegna della debolezza
Wall Street ancora all’insegna della debolezza